torna alla pagina iniziale

Ultimi BURL

 

Di seguito si riportano alcuni dei provvedimenti pubblicati nelle ultime edizioni dei Bollettini Ufficiali della Regione Lombardia di interesse nel settore dell'agricoltura, delle acque e dell'ambiente; si vuole fornire in tal modo uno strumento dinamico ed aggiornato per essere tempestivamente informati soprattutto per quanto riguarda quei provvedimenti che richiedono scadenze piuttosto stringenti (link all'archivio BURL on-line).

anno 2012  
   
BURL serie Ordinaria 52 del 28 dicembre 2012

Il 20 dicembre sono stati nominati con Decreto del Presidente del Consiglio Regionale i revisori dei conti dei seguenti consorzi di bonifica:

Est Ticino Villoresi                            (n. 828)

Muzza Bassa Lodigiana                    (n. 829)

Media Pianura Bergamasca            (n. 830)

Dugali, Naviglio, Adda Serio          (n. 831)

Oglio Mella                                            (n. 832)

Chiese                                                      (n. 833)

Garda Chiese                                         (n. 834)

Territori del Mincio                          (n. 835)

Navarolo                                               (n. 836)

Terre dei Gonzaga in dx Po            (n. 837)

   
BURL n° 52 del 28 dicembre 2012 serie supplemento

Con la l.r. n. 20 del 24 dicembre 2012, di ratifica dell'intesa interregionale tra Regione Lombardia e Regione Piemonte si conclude l'iter di riordino dei Consorzi di bonifica operanti nel Comprensorio di bonifica e irrigazione interregionale n. 1 “Lomellina Oltrepò”.

   
BURL n. 50 del 12/12/2012 SERIE Avvisi e Concorsi Statuto del Consorzio di Bonifica Navarolo: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4483 del 5 dicembre
   
BURL n. 49 del 5/12/2012 SERIE Avvisi e Concorsi

Statuto del Consorzio di Bonifica Territori del Mincio: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4454 del 28 novembre 2012

Statuto del Consorzio di Bonifica Garda Chiese :  Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4455 del del 28 novembre 2012

Statuto del Consorzio di Bonifica Dugali, Naviglio, Adda-Serio: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4457 del 28 novembre 2012

Statuto del Consorzio di Bonifica Terre dei Gonzaga in dx Po: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4458 del 28 novembre

   
BURL serie Ordinaria 44 del 30 ottobre 2012

D.g.r. n. IX/4287 del 25 ottobre 2012

Riordino dei reticoli idrici di Regione Lombardia e revisione dei canoni di polizia idraulica 

   

Statuto del Consorzio di Bonifica Muzza Bassa Lodigiana: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4156 del 10 ottobre 2012

Statuto del Consorzio di Bonifica Chiese :  Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4157 del 10 ottobre 2012

Statuto del Consorzio di Bonifica Media Pianura Bergamasca: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4158 del 10 ottobre 2012

- Statuto del Consorzio di Bonifica Oglio Mella: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4159 del 10 ottobre 2012

   
BURL n. 39 del 26/09/2012 SERIE Avvisi e Concorsi Statuto del Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi – Milano: Approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 4076 del 19 settembre 2012
   
BURL 38 del 20 settembre 2012 - SERIE ORDINARIA

Comunicato regionale n. 93 del 18 settembre 2012: Nomine e designazioni di competenza della Giunta regionale: consigli di amministrazione dei consorzi di bonifica di cui alla l.r. 5 dicembre 2008, n. 31

La Giunta regionale deve procedere ai sensi della l.r. 10 dicembre 2008, n. 32 “Disciplina delle nomine e designazioni della Giunta regionale e del Presidente della Regione” alla designazione di un membro nei consigli di amministrazione dei seguenti Consorzi di bonifica:
– Consorzio Est Ticino Villoresi;
– Consorzio Muzza Bassa Lodigiana;
– Consorzio della Media Pianura Bergamasca;
– Consorzio Dugali, Naviglio, Adda Serio;
– Consorzio Oglio Mella;
– Consorzio Chiese;
– Consorzio Garda Chiese;
– Consorzio Territori del Mincio;
– Consorzio Navarolo – Agro Cremonese Mantovano;
– Consorzio Terre dei Gonzaga in destra Po;
L’incarico ha durata di cinque anni; le candidature possono essere proposte dalla Giunta regionale, dai consiglieri regionali, dagli ordini e collegi professionali, da associazioni, enti pubblici o privati operanti nei settori interessati, organizzazioni sindacali, fondazioni o da almeno cento cittadini iscritti nelle liste elettorali dei Comuni della Lombardia.
Il termine per la presentazione delle candidature è fissato al 19 ottobre 2012.

BURL 36 del 6 settembre 2012 SERIE ORDINARIA

Comunicato regionale n. 89 del 5 settembre 2012: Nomine e designazioni di competenza del Consiglio regionale della Lombardia di rappresentanti regionali in enti ed organismi diversi

Il comunicato contiene il provvedimento per la nomina dei revisori dei conti dei nuovi Consorzi di bonifica a partire dal 1 gennaio 2013. Le proposte di candidatura, indirizzate al Presidente del Consiglio regionale, devono pervenire entro e non oltre le ore 16:30 di lunedì 8 ottobre 2012.

Le proposte in originale possono essere spedite oppure presentate – dal proponente o altra persona – direttamente al protocollo generale del Consiglio regionale, via Fabio Filzi n. 22 – 20124 Milano, nonché trasmesse – unicamente dal soggetto proponente – alla casella PEC:

protocollo. generale@pec.consiglio.regione.lombardia.it.
Il comunicato è inoltre pubblicato sul sito del Consiglio regionale dal quale potrà essere scaricato il modulo da utilizzare per le proposte di candidatura.

BURL n. 32 del 10 agosto 2012 SERIE ORDINARIA
Decreto Presidente della Giunta Regionale 6 agosto 2012 - n. 7169
Costituzione del Consorzio di bonifica «Territori del Mincio» ai sensi dell'articolo 2, comma 9, della legge regionale 28 dicembre 2011, n. 25 «Modifiche alla legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale), e disposizioni in materia di riordino dei consorzi di bonifica», operante nel comprensorio di bonifica e irrigazione n. 9 «Laghi di Mantova»

Decreto Presidente della Giunta Regionale 6 agosto 2012 - n. 7170
Costituzione del Consorzio di bonifica «Garda Chiese» ai sensi dell'articolo 2, comma 9, della legge regionale 28 dicembre 2011, n. 25 «Modifiche alla legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale), e disposizioni in materia di riordino dei consorzi di bonifica», operante nel comprensorio di bonifica e irrigazione n. 8 «Destra Mincio»

Decreto Presidente della Giunta Regionale 6 agosto 2012 - n. 7171
Costituzione del Consorzio di bonifica «Oglio Mella» ai sensi dell'articolo 2, comma 9, della legge regionale 28 dicembre 2011, n. 25 «Modifiche alla legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale), e disposizioni in materia di riordino dei consorzi di bonifica», operante nel comprensorio di bonifica e irrigazione n. 6 «Oglio Mella»

Decreto Presidente della Giunta Regionale 6 agosto 2012 - n. 7172
Costituzione del Consorzio di bonifica «Chiese» ai sensi dell'articolo 2, comma 9, della legge regionale 28 dicembre 2011, n. 25 «Modifiche alla legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale), e disposizioni in materia di riordino dei consorzi di bonifica», operante nel comprensorio di bonifica e irrigazione n. 7 «Mella e Chiese»

Decreto Presidente della Giunta Regionale 6 agosto 2012 - n. 7173
Costituzione del Consorzio di bonifica «Dugali, Naviglio, Adda Serio» ai sensi dell'articolo 2, comma 9, della legge regionale 28 dicembre 2011, n. 25 «Modifiche alla legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale), e disposizioni in materia di riordino dei consorzi di bonifica», operante nel comprensorio di bonifica e irrigazione n. 5 «Adda-Oglio».
BURL n.30 - 25.07.2012 - SERIE ORDINARIA

D.g.r. n. IX/3790 del 18 luglio 2012

Decreto legislativo 29 marzo 2004 n. 102 e successive modifiche: delimitazione dei territori danneggiati e specificazione delle provvidenze da applicarsi a seguito degli «eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012» nella provincia di Mantova. Proposta al Ministero per le Politiche agricole alimentari e forestali di declaratoria dell’eccezionalità dell’evento
L’allegato A riporta la relazione tecnica inerente l’evento sismico del 20 e 29 maggio 2012 in provincia di Mantova, individuando i comuni colpiti dal sisma e dettagliando i danni riportati suddivisi tra: danni alle aziende agricole; danni alle cooperative agricole; danni ai prodotti immagazzinati; danni alle strutture e infrastrutture dei consorzi di bonifica

BURL n. 28 del 11/07/2012 SERIE Avvisi e Concorsi
Pubblicazione dello Statuto del Consorzio di Bonifica Muzza Bassa Lodigiana - Comprensorio n. 3 - Lodi
Avviso di pubblicazione di adozione del nuovo Statuto del Consorzio di Bonifica Muzza Bassa Lodigiana Comprensorio n. 3

BURL n. 28 del 09/07/2012 SERIE ORDINARIA
D.g.r. n. IX/3700 del 2 luglio 2012 - Riordino dei Consorzi di bonifica. Approvazione degli atti trasmessi alla Giunta regionale dall’organismo collegiale del comprensorio di bonifica e irrigazione n. 8 “Destra Mincio” ai sensi dell’art. 2, comma 5, della l.r. 25/2011
La Delibera approva gli atti trasmessi in data 15 maggio 2012 dall’Organismo collegiale del Comprensorio di Bonifica e Irrigazione n.8 «Destra Mincio», ai sensi dell’art.2, comma 5, della l.r.25/201. La ridelimitazione del comprensorio n.8 « Destra Mincio» di cui alla d.g.r n.IX/2994/2012, sarà efficace dalla data di pubblicazio¬ne sul BURL. Gli allegati della delibera sono consultabili presso la DG Territorio e Urbanistica, Struttura «Programmazione Reticoli idro¬grafici e demanio idrico» ai sensi e per gli effetti di cui al comma 6, art.2 l.r.25/2011.
D.g.r. n. IX/3701 del 2 luglio 2012 - Riordino dei Consorzi di bonifica. Approvazione degli atti trasmessi alla Giunta regionale dall’organismo collegiale del comprensorio di bonifica e irrigazione n. 9 “Laghi di Mantova” ai sensi dell’art. 2, comma 5, della l.r. 25/2011
La Delibera approva gli atti trasmessi 6 giugno 2012 dall’Organismo collegiale del Comprensorio di Bonifica e Irrigazione n.9 «Laghi di Mantova», ai sensi dell’art.2, comma 5, della l.r.25/201. La ridelimitazione del comprensorio n.9 «Laghi di Mantova» di cui alla d.g.r n.IX/2994/2012, sarà efficace dalla data di pubblicazione sul BURL. Gli allegati della delibera sono consultabili presso la DG Territorio e Urbanistica, Struttura «Programmazione Reticoli idrografici e demanio idrico» ai sensi e per gli effetti di cui al comma 6, art.2 l.r.25/2011.
D.g.r. n. IX/3702 del 2 luglio 2012 - Riordino dei Consorzi di bonifica. Approvazione degli atti trasmessi alla Giunta regionale dall’organismo collegiale del comprensorio di bonifica e irrigazione n. 7 “Mella e Chiese” ai sensi dell’art. 2, comma 5, della l.r. 25/2011
La Delibera approva gli atti trasmessi in data 28 maggio 2012 dall’Organismo collegiale del Comprensorio di Bonifica e Irriga¬zione n.7 «Mella e Chiese», ai sensi dell’art.2, comma 5, della l.r.25/201. La ridelimitazione del comprensorio n.7 «Mella e Chiese» di cui alla d.g.r n.IX/2994/2012, sarà efficace dalla data di pubblicazio¬ne sul BURL. Gli allegati della delibera sono consultabili presso la DG Territorio e Urbanistica, Struttura «Programmazione Reticoli idro¬grafici e demanio idrico» ai sensi e per gli effetti di cui al comma 6, art.2 l.r.25/2011.
D.g.r. n. IX/3703 del 2 luglio 2012 - Riordino dei Consorzi di bonifica. Approvazione degli atti trasmessi alla Giunta regionale dall’organismo collegiale del comprensorio di bonifica e irrigazione n. 6 “Oglio Mella” ai sensi dell’art. 2, comma 5, della l.r. 25/2011
La Delibera approva gli atti trasmessi in data 15 maggio 2012 dall’Organismo collegiale del Comprensorio di Bonifica e Irrigazione n.6 «Oglio Mella », ai sensi dell’art.2, comma 5, della l.r.25/201. La ridelimitazione del comprensorio n.6 «Oglio Mella» di cui alla d.g.r n.IX/2994/2012, sarà efficace dalla data di pubblicazio¬ne sul BURL. Gli allegati della delibera sono consultabili presso la DG Territorio e Urbanistica, Struttura «Programmazione Reticoli idrografici e demanio idrico» ai sensi e per gli effetti di cui al comma 6, art.2 l.r.25/2011.
D.g.r. n. IX/3704 del 2 luglio 2012 - Riordino dei Consorzi di bonifica. Approvazione degli atti trasmessi alla Giunta regionale dall’organismo collegiale del comprensorio di bonifica e irrigazione n. 5 “Adda Oglio”, ai sensi dell’art. 2, comma 5, della l.r. 25/2011
La Delibera approva gli atti trasmessi (ad eccezione di alcune parti evidenziate nella pre¬messa ma non rilevanti ai fini dell’approvazione della delibera) gli atti trasmessi in data 1 giugno 2012 dall’Organismo collegiale del Comprensorio di Bonifica e Irrigazione n.5 «Adda Oglio», ai sensi dell’art.2, comma 5, della l.r.25/201. La ridelimitazione del comprensorio n.5 «Adda Oglio» di cui alla d.g.r n.IX/2994/2012, sarà efficace dalla data di pubblicazione sul BURL. Gli allegati della delibera sono consultabili presso la DG Territorio e Urbanistica, Struttura «Programmazione Reticoli idro¬grafici e demanio idrico» ai sensi e per gli effetti di cui al comma 6, art.2 l.r.25/2011.
BURL n. 27 del 04/07/2012 SERIE Avvisi e Concorsi
Pubblicazione dello Statuto provvisorio del Consorzio di Bonifica Chiese – Calcinato (BS)
Adottato dall’Organismo Collegiale del Comprensorio n. 7 – Mella e Chiese – ai sensi dell’art. 81 comma 2 della l.r. n. 31/2008 e s.m.i.
   
BURL n.18 - 03.05.2012 - SERIE ORD.

D.d.g. n. 3620 del 24 aprile 2012

Legge regionale n. 25/2011 art. 2 - Modifica schede atto ricognizione di cui alle linee guida approvate con d.g.r. n. 3121/2012

   
BURL n.12 - 20.03.2012 - SERIE ORD.

D.g.r. n. IX/3121 del 14 marzo 2012

Approvazione linee guida per la disciplina operativa e organizzativa del processo di transizione dai consorzi soggetti a fusione alla costituzione dei nuovi consorzi di bonifica, ai sensi del comma 2, dell’articolo 2 della l.r. 25/2011

   
BURL n.10 - 05.03.2012 - SERIE ORD.

D.g.r. n. IX/3072 del 28 febbraio 2012

D.g.r. del 15 dicembre 2010 n. 1001 - Attribuzione dei corsi d’acqua colatore Serio Morto e scolmatore Serio Morto al consorzio di bonifica Naviglio Vacchelli e del colatore Dugale Aspice al consorzio di bonifica Dugali

   
anno 2011  
BURL n. 52 – 29.12.11 – SERIE ORD.
D.g.r. n. IX/2762 del 22 dicembre 2011: Semplificazione dei canoni di polizia idraulica e riordino dei reticoli idrici
La delibera ha la finalità di riordinare i reticoli idrici del territorio regionale (reticolo principale, reticolo minore e reticolo consortile) e semplificare la materia della polizia idraulica trattata da numerose DGR a partire dal 2002.
La delibera contiene i seguenti allegati:
Allegato A) Individuazione del reticolo idrico principale
Allegato B) Criteri per l’esercizio dell’attività di Polizia Idraulica di competenza comunale
Allegato C) Canoni regionali di Polizia Idraulica
Allegato D) Individuazione del reticolo dei corsi d’acqua (canali di bonifica) gestiti dai Consorzi di Bonifica
Allegato E) Linee guida di Polizia Idraulica
Allegato F) Modulistica
BURL n. 52 – 29.12.11 – SERIE ORD.
D.g.r. n. IX/2739 del 22 dicembre 2011: Presa d’atto della decisione di esecuzione della commissione del 3 novembre 2011 che concede una deroga richiesta dall’Italia con riguardo alle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto a norma della direttiva 91/676/CEE del consiglio relativa alla protezione delle acque dall’inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole [notificata con il numero C(2011) 7770]
La delibera prendere atto della Decisione di esecuzione della Commissione del 3 novembre 2011, in cui viene concessa la deroga richiesta dall’Italia con riguardo alle regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto a norma della direttiva 91/676/CEE del Consiglio relativa alla protezione delle acque dall’inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole.
Spetterà al Direttore Generale della DG Agricoltura: la definizione delle procedure di controllo, di monitoraggio e la reportistica da adottare per la corretta applicazione della deroga; la trasmissione dell’atto ai Ministeri competenti; la definizione con propri atti delle procedure applicative che le imprese agricole dovranno seguire per aderire alla deroga, anche in accordo con le altre Regioni ed i Ministeri interessati.
BURL n. 52 – 27.12.11 – SERIE ORD.

Comunicato regionale n. 145 del 19 dicembre 2011: Approvazione del piano di classificazione degli immobili adottato dal Consorzio di Bonifica della Valle del Ticino (d.g.r 30 novembre 2011,n.IX/2615)

BURL n. 45 – 08.11.11 – SERIE ORD.
D.d.s. n. 10116 del 3 novembre 2011: Reg. CE 1698/2005, programma di sviluppo rurale 2007-2013 - Integrazioni al bando relativo alla misura 221 «Imboschimento di terreni agricoli», approvato con decreto n. 1472/2008 e s.m.i
BURL n. 44 – 31.10.11 – SERIE ORD.
Comunicato regionale n. 120 del 26 ottobre 2011: Comunicato congiunto delle Direzioni generali Agricoltura - Ambiente, energia e reti - Territorio e urbanistica - Utilizzo dei fanghi in agricoltura
BURL n. 42 – 20.10.11 – SERIE ORD.
D.g.r. n. IX/2362 del 13 ottobre 2011: Modifica della d.g.r. 713 del 26 ottobre 2010 in materia di canoni demaniali di polizia idraulica
La delibera modifica l’allegato C della d.g.r. n. 713/2010 e Precisa che i Consorzi di Bonifica, previa sottoscrizio¬ne di apposita convenzione ai sensi dell’art. 80, comma 5, l.r. n. 31/2008, possono supportare gli enti locali nell’espressione di pareri idraulici sul reticolo idrico minore.
BURL n. 38 – 22.09.11 – SERIE ORD.
D.g.r. n. IX/2208 del 14 settembre 2011: Approvazione del programma d’azione regionale per la tutela ed il risanamento delle acque dall’inquinamento causato da nitrati di origine agricola per le aziende localizzate in zona vulnerabile
Viene approvato il Programma d’Azione Regionale per la tutela ed il risanamento delle acque dall’inquinamento causato da nitrati di origine agricola per le aziende localizzate in zona vulnerabile, costituito dai seguenti elaborati: ALLEGATO I; ALLEGATO I bis - apporti massimi di azoto alle colture; ALLEGATO III – tabelle tecniche
La Delibera dispone che il Programma d’Azione Regionale entrerà in vigore dal 1° gennaio 2012 e sostituirà integralmente, per le zone vulnerabili ai nitrati, l’Allegato I e l’Allegato III approvati con deliberazione di Giunta regionale 21 novembre 2007, n.8/5868

BURL n. 27 - 08.07.11 - Serie Ord.
D.d.g. n. 6187 del 6 luglio 2011: Ulteriori misure regionali di sostegno degli allevamenti colpiti da virus della malattia vescicolare dei suini - Regime di aiuto SA.32897 (2011/XA) - Approvazione delle disposizioni attuative
BURL n. 26 – 29.06.11 – SERIE ORD.
Comunicato regionale n. 66 del 23 giugno 2011: Pubblicazione del piano di classificazione degli immobili adottato dal Consorzio di Bonifica Naviglio-Vacchelli
BURL n. 23 – 07.06.11 – SERIE ORD.
D.g.r. n. IX/1809 del 31 maggio 2011: Modifiche alla d.g.r. n. IX/1677 del 4 maggio 2011 "Ulteriori misure regionali di sostegno degli allevamenti colpiti da virus della malattia vescicolare dei suini". Regime di aiuto SA.32897 (2011/XA), in recepimento delle osservazioni della commissione Europea
BURL n. 20 – 16.05.11 – SERIE ORD
D.g.r. n. IX/1710 dell’11 maggio 2011: Schema di atto integrativo all’Accordo di programma tra Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e Regione Lombardia finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico
BURL n. 18 – 04.05.11 – SERIE ORD.
D.d.u.o. n. 2908 del 31 marzo 2011: Presidenza - Sede Territoriale Cremona - T.U. 11 dicembre 1933 – Regolamento regionale n. 2/2006. Rinnovo al Consorzio di Bonifica Navarolo - Agro Cremonese Mantovano della concessione di grande derivazione d’acqua pubblica dal fiume Po in Comune di San Daniele Po (CR), località Isola Pescaroli, per uso irriguo. Pratica: c.r. d/99
Con questa delibera è concesso al CdB Navarolo il rinnovo della grande derivazione di acqua pubblica dal Fiume Po in Comune di San Daniele Po (CR), località Isola Pescaroli, nella misura non superiore a moduli 83 (8300 l/s), al fine di soddisfare il fabbisogno irriguo durante il periodo estivo di oltre 11.000 ettari.
La concessione viene accordata, salvo i casi di rinuncia, decadenza o revoca, per un periodo di 40 anni, successivi e continui a decorrere dal 18 luglio 2000 (giorno successivo alla scadenza della concessione assentita con d.r. n. 5929 del 18 luglio 1930) e sino al 17 luglio 2040, come previsto dall’art. 21 del T.U. 1775/1933 e successive modifiche ed integrazioni.
   
BURL n. 16 – 18.04.11 – SERIE ORD.
D.g.r. n. IX/1542 del 6 aprile 2011: Approvazione del regolamento consortile del consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi (l. r. 31/2008, articolo 85)
La delibera contiene come allegati il regolamento di gestione della polizia idraulica, allegato A Rete consortile - Elenco dei canali, allegato B Fasce di rispetto e altri vincoli, allegato C Modalità di calcolo fasce di rispetto.
BURL n. 11 – 14.03.11 – SERIE ORD.
D.g.r. n. IX/1419 del 9 marzo 2011: Riorganizzazione della gestione idraulica del sistema dei Navigli Milanesi: attribuzione dei canali demaniali Naviglio Grande, Naviglio di Pavia, Naviglio di Bereguardo, Naviglio Martesana e Naviglio di Paderno al reticolo idrico di bonifica e loro contestuale affidamento al consorzio Est Ticino Villoresi per la gestione, la manutenzione nonché l’esercizio delle attività e delle funzioni di polizia idraulica di cui al regolamento regionale 8 febbraio 2010, n. 3
La Delibera attribuisce al reticolo idrico di competenza del Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi i canali Naviglio Grande, Naviglio di Pavia, Naviglio di Bereguardo, Naviglio Martesana e Naviglio di Paderno ai sensi dell’art. 85 della l.r. 31/2008, su cui esercitare l’attività di polizia idraulica ai sensi del Regolamento Regionale 8 febbraio 2010, n. 3. Grazie alla delibera 1419 il Consorzio ETVilloresi avrà la possibilità non solo di gestire in modo complessivo tutti gli aspetti riguardanti il trasferimento dell'acqua agli ambiti agricoli di competenza, ma anche e soprattutto di programmare e pianificare sull'intero comparto storico dei navigli una riqualificazione, oltre che dei canali, anche degli ambiti circostanti. Lo stesso Consorzio si occuperà, inoltre, anche dell'attività di polizia idraulica e della relativa attività di riscossione.

BURL n. 7 – 18.02.11 – SERIE ORD.

Comunicato regionale n. 24 del 15 febbraio 2011: Pubblicazione dei piani di classificazione degli immobili adottati dai Consorzi di Bonifica Navarolo-Agro Cremonese Mantovano, Dugali, Paludi Biscia Chiodo Prandona e Sud Ovest Mantova

BURL n. 4 – 26.01.11 – SERIE ORD.

D.d.g. n. 252 del 18 gennaio 2011: Approvazione della proposta di sperimentazione del deflusso minimo vitale nel fiume Mincio presentata da parte del Parco regionale del Mincio

Ai fini dello svolgimento delle attività sperimentali il Fiume Mincio è stato suddiviso in 5 tratti omogenei. Sono individuate ed elencate anche le grandi e piccole derivazioni dal fiume.
Tutti i titolari di concessione per grande derivazione nel tratto di fiume oggetto di sperimentazione hanno sottoscritto un protocollo d’intesa il 15 dicembre 2010, mentre i principali titolari di concessione per piccola derivazione e gli altri soggetti interessati sono stati informati da parte del Proponente del deposito dell’istanza con nota del Parco del Mincio del 22 novembre 2010 (prot. 5131).
La sperimentazione sarà articolata su un periodo di durata triennale, a decorrere dalla data di approvazione di questo decreto; al termine del primo periodo sperimentale, dovrà essere prevista una valutazione dei risultati e potranno essere eventualmente stabilite le modalità di prosecuzione della sperimentazione stessa, fermo restando che la durata complessiva non potrà superare i 6 anni. Il DMV programmato dovrà essere assicurato senza pregiudicare i livelli di escursione del Lago di Garda vigenti, stabiliti dalla Commissione per l’esercizio e la regolazione del Lago di Garda ai sensi del Piano di Regolazione e nel rispetto delle tabelle allegate al decreto del Dirigente della Sede Territoriale di Mantova n. 3083/2009 relative alle derivazioni medie, comprensive del DMV, rapportate alle quote del Lago di Garda e suddivise per i periodi aprile-settembre e ottobre-marzo.
E’ stabilito che gli intervalli di portata previsti potrebbero anche essere modificati in corso di sperimentazione, sulla base dei dati rilevati, in ragione delle effettive condizioni climatiche e/o idrologiche, nonché delle compatibilità con i diritti delle diverse utenze o con le condizioni in alveo, fermo restando che i valori minimi non potranno in ogni caso essere derogati.

anno 2010  
   
BURL n. 15 – 16.04.10 – 6° SUPPL. STR

D.d.u.o. n. 3715 del 14 aprile 2010 D.g.r. n. 10890 del 23 dicembre 2009 – approvazione delle disposizioni attuative e dell’apertura dei termini di presentazione delle istanze di adesione al Programma straordinario di interventi per l’attuazione della direttiva “Nitrati”

Con il Programma straordinario di interventi per l’attuazione della Direttiva Nitrati si intendono sostenere le azioni volte a produrre energia da fonti rinnovabili con particolare riferimento agli impianti aziendali, interaziendali e consortili per la produzione di agroenergie da effluenti di allevamento per un miglioramento della sostenibilità ambientale delle attività agricole e zootecniche. Il programma individua i beneficiari: - impresa individuale, - società agricola, - società cooperativa, - impresa associata, - società di capitali operanti nel settore delle agroenergie, - Associazione Temporanea di Impresa (ATI), - consorzi di bonifica, - comuni

Vengono concessi aiuti per le seguenti tipologie di intervento:

  • Impianti agroenergetici aziendali in abbinamento a impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto che comprendano la copertura degli stoccaggi;
  • Impianti agroenergetici realizzati in forma associata in abbinamento a impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto che comprendano la copertura degli stoccaggi;
  • Impianti per la gestione comprensoriale degli effluenti di allevamento: impianti agroenergetici in abbinamento a impianti per la valorizzazione/conte mento dell’azoto, e compresa la copertura degli stoccaggi, che prevedono la gestione degli effluenti a livello territoriale;
  • Integrazione di impianti agroenergetici esistenti: potenziamento impianto, copertura di stoccaggi, realizzazione di impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto;
  • Impianti energetici a fonti rinnovabili e/o impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto, funzionali al raggiungimento di obiettivi di sostenibilità ambientale delle attività zootecniche.

Le domande devono esessere presentate al protocollo della Provincia nel cui territorio si realizzano gli interventi entro e non oltre venerdì 14 maggio 2010.

BURL n. 18 – 07.05.09 – 4° SUPPL ORD.

D.d.u.o. n. 4540 del 28 aprile 2010 Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 – Approvazione bando misura 114 «Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali» e modifica parziale ed integrazione bandi misura 132 «Sostegno agli agricoltori che partecipano ai sistemi di qualità alimentare», misura 214 «Misure agro ambientali», misura 221 «Imboschimento di terreni agricoli» e misura 311 B «Diversificazione verso attività non agricole – Energia»

Il bando da avvio alla presentazione delle richieste di contributo per cinque misure; le misure sono state modificate in modo da renderne più facile l’accesso attraverso la semplificazione delle procedure e l’estensione dei beneficiari.

Nello specifico le principali novità misura per misura.

Misura 114: tutte le imprese, che accedono ai contributi riconosciuti dal primo pilastro della PAC, possono presentare domande anche per la misura 114.

Le domande iniziali di contributo devono essere presentate dal 1 giugno al 15 settembre di ogni anno; le domande di conferma o di aggiornamento dal 1 al 30 settembre di ogni anno.

Misura 132: ampliamento delle produzioni ammesse a beneficiare del sostegno, si citano in particolare le produzioni del comparto vitivinicolo.

Le domande di contributo devono essere presentate entro il 30 settembre.

Misura 214: il bando è integrato con una nuova azione dedicata alla biodiversità in risaia (Azione I)

Misura 221: le modifiche sono concentrate nell’aumento della spesa massima ammissibile per l’impianto di boschi permanenti e dei premi per il mancato reddito conseguente all’impianto di boschi permanenti e dei premi per il mancato reddito conseguente all’impianto di arboreti da legno. E’ stato introdotto anche l’obbligo di inizio dei lavori ad avvenuta ricezione da parte dell’azienda della comunicazione dell’ottenimento del finanziamento.

Le domande di contributo devono essere presentate entro il 31 luglio 2013, sono individuati gli  intervalli in cui presentare le domande. 

Misura 331 B: sono ammessi gli interventi per la realizzazione in azienda di impianti per la produzione di energia rinnovabile fino ad 1 Mw incluso l’acquisto di attrezzature, servizi e macchine funzionali alla gestione degli impianti

BURL n. 22 – 31.05.10 – SERIE ORD.

D.d.u.o. n. 5433 del 25 maggio 2010 Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 – Misura 311 B «Diversificazione verso attività non agricole – Energia» – Parziale integrazione del decreto n. 4540 del 28 aprile 2010

In particolare la presente delibera stabilisce: 1. di integrare parzialmente il decreto n. 4540 del 28 aprile 2010 stabilendo il 1º luglio 2010 quale data di entrata in vigore delle modifiche apportate al bando della Misura 311 B; fissando il 13 luglio 2010 quale termine ultimo per la presentazione delle domande di contributo ai sensi della Misura 311 B per i richiedenti il premio ai sensi della Misura 112 con la modalità “Pacchetto giovani”, che hanno presentato domanda tra il 1º febbraio 2010 e il 15 aprile 2010, corrispondente all’VIII periodo della Misura 112;

2. di integrare parzialmente il bando relativo alla Misura 311 B come indicato nell’Allegato A del bollettino; 3. di approvare il testo coordinato del bando della Misura 311 B - Allegato B

Le integrazioni riferite agli interventi ammissibili fanno riferimento agli impianti fotovoltaici: ammissibili solo se rispettano tutti i seguenti requisiti: - integrati anche funzionalmente con altri investimenti di cui alle lettere precedenti; - appartenenti alla tipologia ad integrazione architettonica totale così come definita dall’articolo 2, comma 1, lettera b3) e dall’allegato 3 del decreto 19 febbraio 2007 del Ministero dello Sviluppo Economico; - realizzati in aree rurali intermedie e con problemi complessivi di sviluppo (aree C e D); ed alle strutture per lo stoccaggio delle biomasse utilizzate e/o prodotte

BURL n. 39 – 01.10.10 – 1º SUPPL STR.

Regolamento regionale 27 settembre 2010 n. 8 Regolamento per l’individuazione, in attuazione all’articolo 54, comma 9, della legge regionale 5 dicembre 2008 n.31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale) dei lavori di mera manutenzione forestale che, non comportano una modificazione delle situazioni naturali, non sono configurabili come impianti o opere edilizie in senso stretto rientranti nell’ambito di applicazione della normativa sui lavori pubblici, e fissazione dei relativi limiti di importo

All’Art. 2 sono definite le tipologie dei lavori di mera manutenzione forestale, che risultano essere i seguenti:

a) interventi selvicolturali per la gestione delle foreste, rimboschimenti e imboschimenti anche al fine di riqualificazione ambientale e salvaguardia del territorio, forestazione urbana e altri interventi finalizzati alla realizzazione di sistemi verdi e della rete ecologica regionale o locale, comprensivi delle lavorazioni agricole accessorie, nonché lavori di realizzazione, manutenzione di sentieri in fondo naturale, piste ciclopedonali destinate alla fruizione delle aree forestali e rurali;

b) vivaismo nel settore forestale e lavori agro-florovivaistici accessori;

c) lavori fitosanitari nel settore forestale;

d) lavori di manutenzione della viabilità agro-silvo-pastorale vietata al transito ordinario, come previsto dall’articolo 71 del regolamento regionale 20 luglio 2007, n. 5 (Norme forestali regionali, in attuazione dell’articolo 50, comma 4, della legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 (Testo unico delle leggi regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale));

e) lavori di ingegneria naturalistica, con impiego prevalente di materiale vegetale vivo, connessi alla sistemazione di piccole frane, scarpate, manutenzione viabilità agro-silvo-pastorale vietata al transito ordinario, sentieri, piste di esbosco, ruscelli e piccoli corsi d’acqua, opere di pronto intervento a seguito di eventi calamitosi o di natura eccezionale;

f) lavori di sistemazioni idraulico forestale consistenti in interventi integrati di ricostituzione e cura dei boschi, di consolidamento dei versanti e di regimazione delle acque;

g) opere di pronto intervento a seguito di eventi calamitosi o di natura eccezionale, così come definite all’articolo 52, comma 3, della l.r. 31/2008;

h) manutenzione dei pascoli e lavori accessori per la gestione degli alpeggi.

BURL n. 44 – 04.11.10 – 2º SUPPL. STR.

D.g.r. n. 9/713 del 26 ottobre 2010 Modifica delle dd.g.r. nn. 7868/2002, 13950/2003, 8943/2007 e 8127/2008, in materia di canoni demaniali di polizia idraulica 18

La delibera prevede di:

modificare e sostituire integralmente l’allegato “C” «Canoni regionali di polizia idraulica per il reticolo idrico principale» della d.g.r. 13950/2003, secondo il nuovo «allegato C» (parte integrante della deliberazione);

modificare e sostituire integralmente nella d.g.r. 8943/2007 «Linee guida di polizia Idraulica», in particolare nel Titolo III «Linee guida per il rilascio delle concessioni» al punto 3 «Oneri concessori» i seguenti paragrafi:

paragrafo: «Corpi di fabbrica su tombinature»

paragrafo: «Transito di sommità arginali»

paragrafo: «Rampe di collegamento agli argini dei corsi d’acqua»

paragrafo: «Occupazioni di aree demaniali in aree protette o per interventi di recupero ambientale»

«l’allegato A», (parte integrante e sostanziale della D.g.r. 9/713)

modifica integralmente il punto 5 della la d.g.r. 8127/2008 «Modifica del reticolo principale determinato con la d.g.r. 7868/2002» come segue: «di disporre che i consorzi che vogliano continuare a gestire i corsi d’acqua pubblici attualmente erroneamente inseriti nell’allegato D della d.g.r. 25 gennaio 2002 n. 7/7868 e succ. mod. e int. o nell’elenco di cui alla d.g.r. 11 febbraio 2005 n. 20552, presentino istanza all’autorità idraulica competente (Sede Territoriale regionale, se facenti parte del reticolo idrico principale o Comune se facenti parte del reticolo idrico minore) entro il 31 dicembre 2012» di confermare ogni altro disposto delle d.g.r. n. 7868/02, rettificata con la d.g.r. n. 8743/02 e modificata dalla d.g.r. n. 13950/2003, dalla d.g.r. 8943/2007 e dalla d.g.r. 8127/2008 non modificato e integrato dalla presente deliberazione;

La modifica dei canoni demaniali introdotta dalla DGR n. 713/2010 ha la finalità di perseguire un’azione di sgravio fiscale per le industrie, piccole e medie, artigiani e aziende agricole per allinearle alle tariffe applicate nelle altre regioni padane.

È stato introdotto, per gli enti pubblici, un canone da applicarsi al km per l’uso delle pertinenze fluviali (argini ed alzaie) in modo di poter potenziare il sistema infrastrutturale per una mobilità ordinaria o lenta (ciclopedonale). Infine viene reso gratuito per tutti il canone per l’uso delle aree del demanio idrico per opere di rivalorizzazione paesaggistica/ambientale.

BURL n. 15 – 16.04.10 – 6° SUPPL. STR.

D.d.u.o. n. 3715 del 14 aprile 2010 D.g.r. n. 10890 del 23 dicembre 2009 – approvazione delle disposizioni attuative e dell’apertura dei termini di presentazione delle istanze di adesione al Programma straordinario di interventi per l’attuazione della direttiva “Nitrati”

Con il Programma straordinario di interventi per l’attuazione della Direttiva Nitrati si intendono sostenere le azioni volte a produrre energia da fonti rinnovabili con particolare riferimento agli impianti aziendali, interaziendali e consortili per la produzione di agroenergie da effluenti di allevamento per un miglioramento della sostenibilità ambientale delle attività agricole e zootecniche. Il programma individua i beneficiari: - impresa individuale, - società agricola, - società cooperativa, - impresa associata, - società di capitali operanti nel settore delle agroenergie, - Associazione Temporanea di Impresa (ATI), - consorzi di bonifica, - comuni

Vengono concessi aiuti per le seguenti tipologie di intervento:

  • Impianti agroenergetici aziendali in abbinamento a impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto che comprendano la copertura degli stoccaggi;
  • Impianti agroenergetici realizzati in forma associata in abbinamento a impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto che comprendano la copertura degli stoccaggi;
  • Impianti per la gestione comprensoriale degli effluenti di allevamento: impianti agroenergetici in abbinamento a impianti per la valorizzazione/conte mento dell’azoto, e compresa la copertura degli stoccaggi, che prevedono la gestione degli effluenti a livello territoriale;
  • Integrazione di impianti agroenergetici esistenti: potenziamento impianto, copertura di stoccaggi, realizzazione di impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto;
  • Impianti energetici a fonti rinnovabili e/o impianti per la valorizzazione/contenimento dell’azoto, funzionali al raggiungimento di obiettivi di sostenibilità ambientale delle attività zootecniche.

Le domande devono

41 (s.ord.) (08/10/07)

- d.G.R. 26/09/2007 - n.8/5448: Metodo per la determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in Lombardia ai sensi della l.r. 26/2003 (pagg. 2848 e segg.)

40 (s.ord.) (01/10/07)

- d.d.u.o. Ambiente 20/09/2007 - n.10326: Approvazione graduatoria finale progetti ammissibili e relativa assegnazione contributi in conto capitale a favore degli enti gestori delle aree protette per la realizzazione di progetti finanziati dalla l.r. 86/83 (pagg. 2800 e segg.)

36 (3°s.str.) (07/09/07)
- d.d.g. Reti 03/08/2007 - n.8943: Linee guida di polizia idraulica (pagg. 3 e segg.)
34 (3°s.str.) (23/08/07)
- d.G.R. 02/08/2007 - n.8/5214: Piano per la ricerca e lo sviluppo 2007, in attuazione della l.r. n. 11/1998, art. 3 e della l.r. n. 7/2000, art. 10 relative a funzioni ed interventi in materia di agricoltura (aiuto di Stato 261/2001 - pagg. 34 e segg.)
33 (1°s.str.) (14/08/07)
- d.G.R. 18/07/2007 - n.8/5119: Rete Natura 2000: determinazioni relative all'avvenuta classificazione come ZPS delle aree individuate con dd.gg.rr. 3624/06 e 4197/07 e individuazione dei relativi enti gestori (pagg. 3 e segg.)
33 (s.ord.) (13/08/07)
- d.G.R. 02/08/2007 - n.8/5216: Contributo per la predisposizione dei Piani di Classifica degli immobili dei Consorzi di Bonifica ed Irrigazione ai sensi degli artt. 15 e 21 della l.r. 7/2003 "Norme in materia di bonifica ed irrigazione" ( pagg. 2388 e segg.)
31 (s.ord.) (30/07/07)
- d.G.R. 18/07/2007 - n.8/5126: Criteri per l'erogazione di contributi agli Enti Locali per la formazione dei Piani di Governo del Territorio e strumenti di programmazione con valenza territoriale (l.r. 12/2005 - pagg. 2175 e segg.)
 
- d.d.u.o. Reti 18/07/2007 - n.8036: Indicazioni per l'attuazione di disposizioni concernenti lo smaltimento delle acque di prima pioggia e di lavaggio delle aree esterne, di cui al regolamento regionale 24/03/2006, n. 4 (pagg. 2264 e segg.)
30 (s.ord.) (23/07/07)
- d.d.u.o. Agricoltura 09/07/2007 - n.7304: L.r. 7/2003 - Attivazione direttive concernenti "Metodologie, contenuti e procedure di elaborazione, approvazione ed attuazione del piano comprensoriale di bonifica, irrigazione e di tutela del territorio rurale, dei programmi comprensoriali triennali e del piano di riordino irriguo" approvate con d.g.r. 13/12/1006, n. 8/3772 (pagg. 2106 e segg.)
29 (2°s.ord.) (19/07/07)
- l.r. 16/07/2007 - n.16: Testo unico delle leggi regionali in materia di istituzione di parchi (pagg. 26 e segg.)
28 (3°s.str.) (13/07/07)
- d.G.R. 26/06/2007 - n.8/4988: Criteri di riparto per l'esercizio 2007 a favore delle Comunità Montane ai sensi degli artt. 24 e 25 della l.r. n. 7/2000 (pagg. 2 e segg.)
 
- d.d.u.o. Agricoltura 03/07/2007 - n.7305: L.r. 7 febbraio 2000 n. 7 artt. 24 e 25 - Impegno e cnotestuale liquidazione a favore delle Comunità Montane dei finanziamenti pari a € 5.749.810,19 per le "Misure Forestali" e le "Misure forestali e sistemazioni idrauliche-forestali", integrazioni a valenza tecnica all'allegato B della d.g.r. 28/11/2003, n. 7/15276 e approvazione manuale dei controlli ispettivi (pagg. 3 e segg.)
   
URBIM - via F. Filzi, 27 - 20124 Milano - Tel. 02.58325177 - Fax 02.58430655 - urbim@urbimlombardia.it