torna alla pagina iniziale
Difesa del suolo in Lombardia

Con la registrazione e il visto positivo della Corte dei Conti è assicurato il finanziamento dell'Accordo di Programma finalizzato alla programmazione ed al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico sul territorio Lombardo.

L'Accordo, siglato il 3 novembre 2010 dal Ministero dell'Ambiente e dalla Regione Lombardia, prevede un programma di interventi per un ammontare complessivo di 224,8 milioni di euro, di cui 77,5 del Ministero dell'Ambiente e 147,3 a carico della Regione. Il programma contiene interventi particolarmente urgenti e significativi, tra cui quelli per la mitigazione del rischio idraulico nell'area metropolitana di Milano (in particolare sul Seveso, Lambro, Bozzente e Lura) e una serie di interventi puntuali relativi a eventi valanghivi, di frana e di alluvionamento, che hanno colpito il territorio montano negli ultimi due/tre anni.

A questi interventi strutturali è affiancato un programma di manutenzione dei corsi d'acqua, che permetterà un'azione di pulizia, riqualificazione e mitigazione del rischio in modo diffuso nei principali bacini idrografici della Lombardia.

L'assessore regionale al Territorio e Urbanistica Daniele Belotti, accompagnato dal Commissario straordinario Carlo Maria Marino, incontrerà i sindaci e gli amministratori provinciali interessati dal programma di interventi, per informare il territorio e fornire le indicazioni necessarie all'attivazione degli interventi.

Il Commissario avrà il compito di dare attuazione al programma di interventi e si avvarrà degli uffici regionali della DG competente e, come fortemente voluto dall'assessore Belotti, coinvolgerà nella veste di enti attuatori degli interventi strutturali e di manutenzione gli Enti locali (Comuni, Province e Comunità Montane), i Consorzi di bonifica e gli Enti del Sistema regionale (Ersaf, Infrastrutture lombarde, Aipo).

Gli incontri presso le Sedi Territoriali regionali si sono tenuti dal 4 (Bergamo) al 23 febbraio  (Milano).

Difesa del suolo in provincia di Bergamo : 21 interventi di difesa idrogeologica e 10 milioni

I contenuti degli interventi previsti in provincia di Bergamo sono stati presentati agli amministratori locali dagli assessori al Territorio Daniele Belotti, e all'ambiente Marcello Raimondi.

Abbiamo capito finalmente - ha dichiarato l'assessore Raimondi - che la tutela dell'ambiente non passa solo dai divieti, ma soprattutto da politiche di investimento per la salvaguardia dei territori, in un rapporto stretto con le comunità locali che vivono da vicino le situazioni di dissesto da sanare”.

Ai 21 interventi strutturali è affiancato un programma di manutenzione dei corsi d'acqua, che permetterà un'azione di pulizia, riqualificazione e mitigazione del rischio in modo diffuso nei principali bacini idrografici della Lombardia.

Interventi strutturali urgenti

A Isola di Fondra opere di difesa attiva per valanga in località Vendul Pietra Quadra (Trabucchello) per una spesa di 600.000 euro; a Valleve opere di difesa attiva delle valanghe e sistemazione idraulica, 900.000 euro; a Foppolo realizzazione paravalanghe nell'area di Pizzo del Vescovo, 1.200.000 euro; a Carona opere di difesa paravalanghe, 1.100.000 euro; a Piazzatorre sistemazione dell'area di accumulo colata di detrito della Val Gerù con opere di regimazione idraulica, 400.000 euro; a Bianzano messa in sicurezza del versante del Monte Croce in via delle Ghiaie, 385.000 euro; a Santa Brigida opere di completamento sprofondamenti di aree miniere di gesso con interventi di stabilizzazione, 1.200.000 euro. Almenno San Bartolomeo, Barzana, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Brembate di Sopra, Mapello, Palazzago, Ponte San pietro e Presezza saranno interessati da opere per la laminazione delle piene e la riduzione del rischio esondazione del torrente Lesina, con interventi per 1.000.000 di euro. A Branzi interventi di mitigazione del rischio valanghe in Val Grande per 800.000 euro; Alzano Lombardo, infine, sarà interessato dalla sistemazione delle frane lungo la strada per Monte di Nese, 400.000 euro. Il totale dei costi di questi interventi ammonta a 7.985.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

A Bergamo, Lallio, Stezzano, Dalmine, Osio Sopra, Osio Sotto, Verdello, Verdellino, Arcene, Ciserano, Lurano e Pognano sono previste opere per la laminazione delle piene e la riduzione del rischio esondazione del torrente Morletta per 500.000 euro; a Branzi sistemazione delle reti fermaneve sul Pizzo dell'Orto, 120.000 euro; a Castione della Presolana opere di difesa idraulica della Valle Gler per 135.000 euro; a Fuipiano Imagna sistemazione idraulica del torrente Barboglio, 80.000 euro; a Lovere sistemazione tombotto Valle Rescudio, 80.000 euro; a Monasterolo del Castello manutenzione diffusa interventi di ingegneria naturalistica Valle Spirola, 200.000 euro; a Palosco sistemazione idraulica torrente Rillo per 200.000 euro e a Serina interventi sulla frana lungo la strada per Dossena, 100.000 euro. Il totale degli interventi è di 1.415.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex l.r. 06/73)

Nei Comuni di Almenno San Bartolomeo, Barzana, Bonata Sopra, Bonate Sotto, Brembate di Sopra, Mapello, Palazzago, Ponte San Pietro e Presezzo manutenzione di opere idrauliche esistenti sui torrenti Lesina, Bregogna, Buliga e Bulighetto per 260.000 euro; a Dossena ripristino delle opere esistenti lungo le valli Bretta e Boia, 90.000 euro e a Scanzorosciate e Gorle ripristino delle difese spondali sulla sinistra del fiume Serio per 250.000 euro. Il totale degli interventi ammonta a 600.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Brescia : 18 interventi di difesa idrogeologica e 60 milioni

Un accordo storico, per volume di risorse destinate, di cui non si ha traccia a memoria recente. Dei 225 milioni previsti dall'Accordo di programma per la difesa del suolo, ben 60 milioni di euro andranno alla provincia di Brescia, con l'intervento più importante per la messa in sicurezza del lago d'Idro”. E' quanto ha sottolineato l'assessore regionale al Territorio e Urbanistica, Daniele Belotti, incontrando a Brescia gli enti locali, insieme al presidente della Provincia, Daniele Molgora, per illustrare gli interventi previsti per la difesa del suolo dal rischio idrogeologico.

Si tratta - ha spiegato Belotti - di una mole di interventi notevole in un momento di crisi particolare, per dare occupazione e lavoro. Contiamo di partire entro la primavera con i primi incarichi agli enti attuatori: Comuni, Aipo, Consorzi di bonifica e altri. Dopodiché ci saranno tre anni di tempo per avere un quadro complessivo della situazione. Ovvio che per il lago d'Idro dovremo fare valutazioni particolari per la complessità della situazione. Abbiamo dato priorità a interventi che prevedano la messa in sicurezza delle persone, in pianura e in montagna”.

Tra le situazioni critiche figurano le aree a rischio idrogeologico molto elevato, i nodi idraulici, le aree a rischio nelle fasce fluviali, e le zone colpite da calamità nel periodo 2008-2010, insieme alle aree oggetto di frane recenti. Fattispecie contenute tutte nel PAI, il Piano d'assetto idrogeologico del bacino del Po.

 

Interventi strutturali urgenti

A Nave realizzazione vasca di laminazione e difese spondali lungo il fiume Garza per un importo di 2.000.000 di euro; a Corteno Golgi completamento interventi in valle Dovala 800.000 euro; a Paisco Loveno opere di stabilizzazione del versante 1.130.000 euro; a Gianico sistemazione torrente Re 839.000 euro; a Monno sistemazione di dissesto sul torrente Ogliolo e dell'area in frana denominata Picè 880.000 euro; a Pian Camuno messa in sicurezza e sistemazione delle opere di difesa del torrente Re 700.000 euro; a Berzo Demo realizzazione di opera di difesa dell'abitato da fenomeni di caduta massi 450.000 euro e a Vione sistemazione idraulica del torrente Vallaro 504.000 euro. Il totale degli interventi ammonta a 7.303.000 euro.

Interventi cofinanziati da regione Lombardia

Nuove opere di regolazione per la messa in sicurezza del lago d'Idro con interventi di regimazione idraulica per un importo complessivo di 51.300.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

Ad Artogne sistemazione dell'alveo del torrente Corazzino per 292.000 euro; a Bagolino sistemazione idraulica del tratto del torrente Caffaro alla confluenza con il Rio Secco 125.000 euro; a Villacarcina adattamento delle scogliere del fiume Mella 370.000 euro; a Braone interventi sul torrente Palobbia 260.000 euro e a Cerveno lavori di realizzazione di opere di difesa spondale e trasversale del torrente Blè 200.000 euro. L'importo complessivo degli interventi è di 1.247.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Pisogne completamento delle opere idrauliche del torrente Tufere per un importo di 150.000 euro; a  Limone sul Garda realizzazione di opere di trattenuta delle colate detritiche 150.000 euro; a Gussago manutenzione delle briglie in località Caricatore e e in Val Gandine e pulizia del torrente Gandovere 150.000 euro e a Sulzano sistemazione del torrente Calchere 35.000 euro. I lavori hanno un importo totale di 485.000 euro.

Difesa del suolo in provincia di Lecco

L'assessore regionale al Territorio e Urbanistica Daniele Belotti, ha presentato a Lecco progetti e contenuti dell'Accordo di programma per la difesa del suolo, sottoscritto da Regione Lombardia e Ministero dell'Ambiente. Per il capoluogo lariano e la provincia si tratta di 14.957.000 euro, compresi gli interventi di manutenzione.

La Regione, fra gli obiettivi programmatici della IX legislatura, sostiene la sicurezza del proprio territorio insieme alla mitigazione del rischio idrogeologico, da realizzarsi anche con l'interazione di soggetti pubblici e privati. Gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico sono mirati prioritariamente alla salvaguardia del territorio, sia mediante la realizzazione di nuove opere, sia con azioni di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Interventi strutturali urgenti

A Varenna opere di difesa dai crolli in località Pino per 800.000 euro; a Valmadrera adeguamento della sezione di deflusso del Rio Torto con sostituzione dei manufatti di attraversamento per 1.500.000 euro; a Civate regimazione idraulica della Valle dell'Oro-Toscio, 1.000.000 di euro; nel comune di Merone regolazione del Lago di Pusiano tramite Cavo Diotti, 2 milioni. Le opere hanno un importo complessivo di 5.300.000 di euro.

Interventi cofinanziati da regione Lombardia

A Oggiono realizzazione di una vasca di laminazione sul torrente Gandaloglio per 1.550.000 euro; a Costa Masnaga realizzazione di una vasca di laminazione sul torrente Bevera, 1.000.000 di euro; a cavallo delle province di Lecco, Como e Monza e Brianza, interessando i comuni di Nibionno, Inverigo e Veduggio con Colzate, realizzazione di un'area di laminazione sul fiume Lambro, 5.200.000 euro. Totale delle opere previste 7.750.000 euro.

Manutenzioni

A Barzio manutenzione e completamento della regimazione idraulica sulla valle Inscea per 82.000 euro; a Cassina Valsassina manutenzione e completamento della regimazione idraulica Valle del Pozzo Ovest, 50.000 euro, e della Valle Lembra, 70.000 euro; a Erve regimazione del torrente Nesolio 135.000 euro; a Valmadrera ripristino e consolidamento opere idrauliche torrente Inferno, 150.000 euro; a Pasturo ripristino e manutenzione delle opere esistenti sul torrente Cariola, 580.000 euro. Complessivamente le manutenzioni comportano una spesa di 1.067.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Malgrate manutenzione straordinaria valletta Valforca per 140.000 euro e i vari comuni delle province di Lecco e Monza e Brianza opere di ripristino e manutenzione lungo il fiume Lambro e gli affluenti, in particolare la Bevera per 700.000 euro. Complessivamente si interverrà quindi per 840.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Como: 17 progetti e 21 milioni

Interventi strutturali urgenti

Ad Asso sistemazione della Valle Scura in località ospedale per 200.000 euro e interventi di riduzione del rischio in località Scarenna, 500.000 euro; a Menaggio sistemazione della frana di crollo a Nobiallo per 1.150.000 euro. Le opere hanno un importo complessivo di 1.850.000 di euro.

Interventi cofinanziati da regione Lombardia

A cavallo delle province di Lecco, Como e Monza e Brianza, interessando i comuni di Nibionno, Inverigo e Veduggio con Colzate realizzazione, di un'area di laminazione sul fiume Lambro, 5.200.000 euro; a cavallo delle province di Como e Varese, interessando i comuni di Mozzate e Cislago, realizzazione di vasche di volanizzazione sul torrente Bozzente per 3.500.000 euro; a Bregnano e Lomazzo realizzazione di una vasca di laminazione sul fiume Lura per 8.500.000 euro. Il totale delle opere previste ammonta a 17.200.000 euro.

Manutenzioni ordinarie e straordinarie

A Merone consolidamento del versante Oasi di Baggero per 280.000 euro; a Carimate rettifica livellata di fondo e ripristino delle difese idrauliche sul torrente Seveso nel tratto tra il ponte della ferrovia e la Novedratese per 50.000 euro; a Dongo stabilizzazione del versante in sponda sinistra mediante difese idrauliche sul torrente Albano a monte del ponte sulla Statale 340 'Regina' per 150.000 euro; a Grandate, Montano Lucino e Villa di Guardia asportazione di materiale detritico sul fiume Seveso per 50.000 euro; a Lasnigo regimazione dell'alveo e ripristino difese idrauliche sul torrente Lambretto dal centro abitato alla conca di Crezzo per 100.000 euro e a Maslianico, Cernobbio e Como sistemazione del fiume Breggia per 400.000 euro. Complessivamente le manutenzioni comportano una spesa di 1.030.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Menaggio consolidamento delle difese idrauliche lungo il torrente Senagra per 150.000 euro; a Magreglio, Barni e Lasnigo ripristino delle difese idrauliche lungo il fiume Lambro 300.000 euro; a Sorico ricalibratura dell'alveo e consolidamento delle difese idrauliche deteriorate nel tratto terminale del torrente Sorico 50.000 euro e a San Siro regimazione del tratto terminale a lago e consolidamento delle difese esistenti lungo il torrente Serio 75.000 euro. Complessivamente si interverrà per 575.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Lodi: 7 interventi e 4 milioni

Via libera ai 7 interventi di difesa idrogeologica e messa in sicurezza del territorio previsti, in provincia di Lodi, dall'Accordo di programma siglato da Regione e Ministero dell'Ambiente il 3 novembre scorso. I contenuti sono stati presentati agli amministratori locali dall'assessore al Territorio e Urbanistica di Regione Lombardia Daniele Belotti. “Con questo programma - ha spiegato Belotti - assicuriamo il massimo sforzo per la tutela del suolo contro i rischi idrogeologici e la manutenzione delle opere idrauliche e di salvaguardia …. Attraverso gli interventi puntiamo a valorizzare il territorio che, insieme all'identità, è il tesoro da trasmettere alle future generazioni come già abbiamo rimarcato l'estate scorsa nel Lodigiano con l'innovativo accordo tra Regione Lombardia e Provincia per la promozione delle piste ciclabili in chiave Expo 2015 e con la sottolineatura della multifunzionalità della risorsa acqua”.

Interventi strutturali urgenti

Nei comuni di San Rocco al Porto, Santo Stefano Lodigiano, Caselle Landi, Corno Giovine, Corno Vecchio, Meleti, Guardamiglio e Casteluovo Bocca d'Adda lavori di sistemazione dei colatori del sistema Gandiolo-Allacciante-Mortizza per 2 milioni di euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

A Casalpusterlengo manutenzione del colatore Brembiolo per 500.000 euro; a Livraga e Orio litta manutenzione del colatore Venere, 400.000 euro; in diversi comuni manutenzione del colatore Muzza 1 lotto 500.000 euro. Il totale degli interventi ammonta a 1.400.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Borghetto Lodigiano, Villanova del Sillaro e Pieve Fissiraga ripristino del colatore Sillaro e del cavo Sillaro per 150.000 euro; a Lodi manutenzione cavo Roggione per 100.000 euro; a Lodi Vecchio manutenzione riqualificazione idraulica del cavo Gualdane sino alla confluenza nel Lambro 100.000 euro. L'importo complessivo degli interventi ammonta a 350.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Pavia: 20 interventi e 8 milioni

Interventi strutturali urgenti

A Casteggio lavori di ripristino della sezione di deflusso e consolidamento delle sponde del torrente Coppa per 600.000 euro; a Golferenzo risanamento dei versanti Casa Chiapponi e Scagni per 600.000 euro; a Broni sistemazione della frana in località Recoaro per 300.000 euro; a Castana sistemazione della frana Casa Sotto per 500.000 euro; a Codevilla sistemazione dissesto idrogeologico in località Mondondone per 400.000 euro; a Pietra de' Giorgi interventi di messa in sicurezza di dissesti in località Castagnara e Quadrivio per 300.000; a Montù Beccaria sistemazione delle frane in località Cerizzola e Tassarole, 600.000 euro; a Romagnese sistemazione sul versante del cimitero comunale, 513.000 euro; a Val di Nizza completamento delle opere sul versante in località Poggio Ferrato per 378.000 euro. In totale, gli interventi prevedono un investimento di 4.191.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

Ad Arena Po lavori di ripristino della rete idraulica minore per 140.000 euro; a Barbianello, Verrua Po e Pinarolo Po ripristino della sezione di deflusso mediante svasamento dell'alveo e consolidamento delle sponde franate e interventi sull'argine della roggia Cappella e del roggione di Barbianello per 180.000 euro; a Borgopriolo ripristino della sezione di deflusso mediante svasamento alveo sui torrenti Coppa e Schizzola, 220.000 euro; a Bosnasco, San Damiano al Colle e Rovescala ripristino della sezione di deflusso mediante svasamento e consolidamento sponde con difese spondali nel torrente Bardoneggia, 70.000 euro; a Canevino sistemazione della frana in località Costa dei Piaggi, 195.000 euro; a Castana ripristino reticolo idrico Rio Pulice e Foso Matto, 150.000 euro; a Casteggio sistemazione frana in località Castel del Lupo, 100.000 euro; a Cecima, Bagnaria, Varzi e Santa Margherita Staffora ripristino delle opere e consolidamento spondale dello Staffora, 400.000 euro; a Montesegale e Fortunago ripristino delle opere ammalorate e consolidamento spondale del torrente Ardivestra, 70.000 euro; a Portalbera, Stradella, Montù Beccaria, Canneto Pavese, Montescano e Santa Maria della Versa ripristino della sezione di deflusso mediamente svasamento e consolidamento sponde con difese spondali sul torrente Versa per 1.000.000 euro. Il totale degli interventi ammonta quindi a 2.525.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

In vari comuni sono programmate opere di ripristino e manutenzione lungo il torrente Scuropasso per un importo complessivo di 1.000.000 di euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Mantova

“Con questo programma - ha spiegato Belotti - assicuriamo il massimo sforzo per la tutela del suolo contro i rischi idrogeologici e la manutenzione delle opere idrauliche e di salvaguardia”.

Il totale degli interventi ammonta per la provincia di Mantova a 2.390.000 di euro e riguarda per gli interventi straordinari strutturali i lavori di sistemazione idraulica del caso Seriola Asolana e la ricalibratura del ramo del vaso Turca-Scolo Rio per un secondo lotto di un importo complessivo di 400.000 euro. Tra le altre opere che subiranno una manutenzione ordinaria e straordinaria, Belotti ha evidenziato le opere di drenaggio a Ostiglia, Roncoferraro e Sustinente per il ripristino delle quote di deflusso dei fondali in vari tratti, in particolare a valle delle conche di Tervenzuolo e San Leone, che verranno realizzate attraverso un impegno finanziario di 250.000 euro. Altro importante intervento a Redonesco, con la sistemazione dell'alveo del canale Tartaro Fuga nella zona della provinciale Postumia.

Interventi strutturali urgenti

Ad Asola lavori di completamento dell'intervento di sistemazione idraulica del vaso Seriola Asolana e ricalibratura del ramo del vaso Turca-Scolo Rio secondo lotto per un importo complessivo di 400.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

A Castel Goffredo e Ceresara sistemazione idraulica del canale Osone in località Vasalgana e Villa Cappella per 150.000 euro; a Curtatone e Ceresara manutenzione straordinaria dell'alveo del canale Seriola Marchionale e recupero strutturale del ponte canale 'Navazzone' in località Rocca Bertana, 450.000 euro; a Gazoldo degli Ippoliti e Piubega ripristino della funzionalità idraulica del vaso Gozzolina nel tratto compreso fra lo sbocco del canale Osone e il sottopasso 'Tromba Forti', 150.000 euro; a Goito e Cerlongo lavori di adeguamento della rete scolante del bacino idrografico del Vaso Caldone, 300.000 euro; a Guidizzolo manutenzione straordinaria del canale Fosso Re 80.000 euro; a Ostiglia manutenzione straordinaria agli impianti meccanici e fluido dinamici del sostegno del Trevenzuolo 50.000 euro; a Ostiglia, Roncoferraro e Sustinente opere di dragaggio per il ripristino delle quote di deflusso dei fondali in vari tratti, in particolare a valle delle conche di Trevenzuolo e San Leone 250.000 euro; a Redondesco sistemazione dell'alveo del canale Tartaro Fuga nella zona della provinciale Postumia 80.000 euro e a Rodigo sistemazione dell'alveo del canale Goldone in località Sette Frati 80.000 euro. Il totale degli interventi ammonta a 1.590.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Roverbella lavori di adeguamento alla rete scolante del bacino idrografico della Seriola Gardesana per 400.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Sondrio: 29 interventi e 12 milioni

Interventi strutturali urgenti

A Val Masino opere di difesa da crolli al ponte del Baffo per 1.000.000 di euro; a Bormio e Valdisotto opere di regimazione idraulica alla confluenza Frodolfo-Adda in località Santa Lucia 800.000 euro; a Delebio sistemazione del movimento franoso in località Canargo 400.000 euro; a Morbegno sistemazioni di pareti rocciose in località Paniga e Campovico 500.000 euro; a Gerola Alta realizzazione di opere paravalanghe in località Fenile e Pescegallo 1.000.000 euro; a Valfurva realizzazione di soglie e scogliere sul torrente Frodolfo a Sant'Antonio e San Nicolò 300.000 euro; a Montagna in Valtellina e Sondrio sistemazione pareti rocciose e scogliere in località Ponchiera, Ca' Cincera e Ca' Scherini 400.000 euro; a Madesimo opere di consolidamento del versante in Val Fabbro 400.000 euro; a Spriana completamento delle opere di difesa dalle valanghe 1.505.000 euro e a Livigno sistemazione idraulica del torrente Rin del Rino 680.000 euro. Il totale degli interventi ammonta quindi a 6.985.000 euro.

Interventi cofinanziati da regione Lombardia

A Val Masino protezione dai crolli della strada in località ponte del Baffo per 3.000.000 di euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

A Livigno ripristino e manutenzione delle opere trasversali e longitudinali dell'alveo del fiume Spol in località San Rocco per 150.000 euro; a Morbegno vari interventi per la regimazione delle acque della roggia di Categno 85.000 euro; a Berbenno di Valtellina manutenzione muri arginali e delle scogliere esistenti e sottomurazione e rifacimento briglia torrente Finale 150.000 euro; a Bianzone consolidamento del versante di destra orografica del torrente Valle di Bianzone 50.000 euro; a Bianzone ripristino delle difese spondali a monte della strada comunale di via Teglio 50.000 euro; a Sondrio risezionamento del tratto del canale colatore in località Agneda 120.000 euro; a Bema, Rasura e Cosio Valtellino pulizia e svaso dell'imbocco sud del by-pass del torrente Bitto lungo la briglia selettiva di monte e manutenzione straordinaria della pista di accesso alla briglia selettiva 150.000 euro; a Talamona sistemazione del torrente Malasca 400.000 euro; a Cercino e Traona interventi per il canale di bonifica e messa in sicurezza del corso d'acqua mediante opere di consolidamento del fondo dell'alveo e risagomatura delle sponde 100.000 euro; a Chiesa in Valmalenco manutenzione dell'alveo Valle di Somprato da 1000 a 1200 metri 150.000 euro; a Val Masino manutenzione e pulizia delle sponde per ripristino funzionalità torrente Masino 80.000 euro; a Dazio manutenzione e pulizia delle sponde per ripristino funzionalità idraulica della roggia di Reverso 50.000 euro; a Delebio stabilizzazione del versante sinistro idrografico e ricostruzione della spalla ponte-passerella del torrente Lesina 100.000 euro; a Valdisotto sistemazione dell'alveo del Rio li Canal 50.000 euro; a Valdisotto realizzazione delle opere di difesa spondale lungo il fiume Adda in località Fumarogo 200.000 euro; a Villa di Chiavenna consolidamento delle sponde e opere di difesa sul torrente Vertura nelle località di Chete e Scalottta 100.000 euro; a Gordona e Mese rifacimento e consolidamento delle arginature e delle sponde del torrente Rossedo in località Mulino 150.000 euro. Il totale degli interventi ammonta quindi a 2.135.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Talamona interventi di ripristino delle difese spondali dei torrenti Roncaiola e Malasca per 400.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Cremona: 5 interventi e 3.600.000 euro

In provincia di Cremona gli interventi più consistenti sono sostanzialmente tre. I primi due riguardano, in regime di interventi strutturali urgenti di difesa del suolo, le opere di regimazione idraulica dell'argine di sinistra del fiume Adda, nel comune di Rivolta d'Adda, e il nuovo argine in destra del fiume Serio nel comune di Sergnano: entrambi per un ammontare di 900.000 euro. Il terzo, in regime di manutenzione ordinaria, concerne l'adeguamento della sezione idraulica dello scolmatore ad est di Grumello Cremonese nell'omonimo comune di Grumello Cremonese ed Uniti.

Gli interventi in provincia di Cremona - ha detto l'assessore Belotti - sono incentrati sulla salvaguardia del suolo e riguardano soprattutto le condizioni dei fiumi”.

Interventi strutturali urgenti

A Corte de' Frati e Pozzaglio e Uniti lavori di ripristino della sezione idraulica e adeguamento alle portate dello scolmatore Grumone per 600.000 euro; a Rivolta d'Adda realizzazione dell'argine a sinistra dell'Adda 900.000 euro e a Sergnano costruzione del nuovo argine in destra al Serio 900.000 euro. Complessivamente sono previsti interventi per 2.400.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

A Cremona ripristino della sezione idraulica, delle difese spondali e riordino idraulico e ambientale del cavo Morbasco tra Cavatigozzi e la tangenziale di Cremona per 300.000 euro; a Grumello Cremonese ed Uniti adeguamento della sezione idraulica dello scolmatore posto a est del paese 900.000 euro. Il totale degli interventi ammonta quindi a 1.200.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Varese: 11 interventi e 22.350.000 euro

Interventi strutturali urgenti

A Varese sistemazione del fiume Olona e degli affluenti nel centro abitato per 5.400.000 euro; a Gorla Minore e Tradate completamento della vasca di spagliamento sul torrente Fontanile 5.800.000 euro; a Origgio e Uboldo realizzazione dell'area di laminazione controllata nei boschi per 4.000.000 di euro. Il totale per questa serie di interventi ammonta a 15.200.000 euro.

Interventi cofinanziati da regione Lombardia

A Origgio e Uboldo realizzazione dell'area di laminazione controllata per 2.000.000 di euro; nei comuni di Cislago e Mozzate, quindi con interessamento della provincia di Como, realizzazione di vasche di volanizzazione sul torrente Bozzente 3.500.000 euro. Complessivamente, per questo capitolo di interventi la cifra investita è di 5.500.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

A Veddasca sistemazione delle frane in località Armio, Lozzo e Biegno per 500.000 euro; a Castelveccana lavori di ripristino dei manufatti idraulici sul torrente Froda 250.000 euro; a Laveno Mombello sistemazione della frana sovrastante via Gattirolo 250.000 euro e a Curiglia con Monteviasco regimazione delle acque in località Curiglia 300.000 euro. L'importo che viene messo a disposizione per questi interventi è, così, in totale di 1.300.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Valganna sistemazione e regimazione idraulica del torrente Margorabbia e dei suoi affluenti per 200.000 euro e a Travedona Monate sistemazione dei manufatti sul torrente Acquanegra 150.000 euro. Il totale degli interventi previsti ammonta a 350.000 euro.

 

Difesa del suolo in provincia di Milano, Monza e Brianza: 11 interventi e 75.320.000 euro, 2 interventi e 5.900.000 euro

L'Accordo di Programma per la difesa del suolo siglato da Regione Lombardia e Ministero dell'Ambiente il 3 novembre 2010 porterà interventi, in provincia di Milano ma anche nel capoluogo, per 75.320.000 euro suddivisi in 11 diversi progetti. A questi lavori se ne aggiungono due, che interessano la provincia di Monza e Brianza (in coabitazione con quelle di Como e Lecco) che prevedono un investimento di 5.900.000 euro.

Un programma di interventi da oltre 81 milioni di euro - ha sottolineato Daniele Belotti - che punta a mettere in sicurezza l'area a nord della città di Milano e i territori dei comuni vicini al capoluogo …. Voglio sottolineare come questi interventi ci consentiranno di mettere in sicurezza il territorio anche in una zona importante come quella che sarà interessata da Expo 2015”.

Il programma di interventi, che ha privilegiato le opere urgenti, riguarda azioni su nodi idraulici strategici in zone per le quali non siano già in corso azioni di ripristino a seguito di eventi alluvionali.

Milano:

Interventi strutturali urgenti

A Bussero realizzazione di una vasca di laminazione sul torrente Molgora per 8.000.000 di euro e a Cologno Monzese e in altri comuni limitrofi completamento dell'arginatura del fiume Lambro 3.000.000 di euro. Il totale di questo capitolo di interventi è quindi di 11.000.000 di euro.

Interventi cofinanziati da regione Lombardia

A Nerviano realizzazione di una vasca di laminazione sul torrente Bozzente per 10.500.000 euro; in vari comuni opere per l'adeguamento del canale scolmatore di nord-ovest per 23.400.000 euro; a Senago realizzazione della vasca di laminazione sul fiume Seveso 10.000.000 euro; in vari comuni opere di sistemazione idraulica e riqualificazione ambientale sul torrente Guisa 620.000 euro; a Cesate realizzazione di una vasca di laminazione sul torrente Guisa 1.700.000 euro; a San Vittore Olona e Canegrate realizzazione della vasca di laminazione sul fiume Olona 8.500.000 euro; a Bussero e Gorgonzola realizzazione della vasca di laminazion e sul torrente Molgora 3.300.000 euro; a Bellinzago Lombardo realizzazione della vasca di laminazione sui torrenti delle Trobie 4.300.000 euro e a Milano, in località Conca Fallata, manutenzione straordinaria del sottopasso di Conca Fallata, 2.000.000 euro. Il totale degli interventi per questa tipologia è quindi di 64.320.000 euro.

Monza e Brianza:

Interventi cofinanziati da regione Lombardia

A Veduggio con Colzano e con interessamento dei centri di Inverigo (Co) e Nibionno (Lc) realizzazione dell'area di laminazione sul fiume Lambro per 5.200.000 euro.

Manutenzione ordinaria e straordinaria (ex L.R. 06/73)

A Besana Brianza, Renate e con il comune della provincia di Lecco di Monticello Brianza opere di ripristino e manutenzione lungo il fiume Lambro e gli affluenti come la Bevera per 700.000 euro.

Accordo di Programma finalizzato alla programmazione ed al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico sul territorio Lombardo

 

URBIM - via F. Filzi, 27 - 20124 Milano - Tel. 02.58325177 - Fax 02.58430655 - urbim@urbimlombardia.it